venerdì 14 aprile 2017

MEXICAN CHILI FUNERAL PARTY: Mexican Warriors' Revenge (Review)

POWER ROCK/STONER ROCK
Il "banchetto funebre" si apre sotto una scrosciante pioggia e sinistri rintocchi di campane (a morto naturalmente), che non lasciano alcun dubbio sulla dedizione sabbathiana dei Mexican Chili Funeral Party, stoners made in Brianza alle prese con il secondo album dopo l'omonimo esordio del 2014. Prodotto dall'etichetta americana Sliptrick Records, Mexican Warriors Revenge sorprende sicuramente per energia ed aperture rabbiose.

ROAD TO ROADBURN: il documentario di Corrado De Sio in anteprima al Roadburn Festival 2017

Anche se vi abbiamo già parlato di tutte le attività previste in occasione del prossimo Roadburn Festival, ci pare doveroso segnalare che nell'ambito del Roadburn Cinema sarà proiettato in anteprima Road to Roadburn - A Rockumentary, documentario diretto e prodotto da Corrado De Sio insieme a Valeria Palermo che parla dell'esperienza dei nostrani Nibiru alla scorsa edizione del festival. 
Qui di seguito, il comunicato ufficiale del festival:

In 2016, Roadburn Festival played host to Italian doom-psych trio, Nibiru. As the band made preparations to head to Tilburg, they documented their journey – both literally and metaphorically – as they got themselves ready to perform in front of an eager Roadburn crowd. 
Directed by Corrado Wolf De Sio and Valeria Palermo, Road to Roadburn is a true rockumentary charting the ups and downs of Nibiru’s voyage to Roadburn. In 2017, we’re thrilled to host the premiere of this fantastic film.


giovedì 13 aprile 2017

HIBAGON: ascolta Hypnoyak, anteprima dal nuovo album Polyposmic

Nel maggio 2017 il duo bergamasco HIBAGON farà uscire il suo primo full-lenght 'POLYPOSMIC'. 
Il disco sarà composto da 12 tracce intense e dinamiche che sono state costruite, distrutte e riassemblate un infinito numero di volte per riuscire a creare le più distruttive sequenze di suoni.

mercoledì 12 aprile 2017

ULVER: The Assassination of Julius Caesar (Review)

DARK WAVE
Cambiamento, questo è il sostantivo più consono ad un gruppo come gli Ulver. I norvegesi hanno sempre fatto di sé stessi una band cangiante e poco propensa a seguire i nostalgici e le mode del momento, e questo “The Assassination of Julius Caesar” è l’ennesima conferma. Non è da tutti dopotutto proporre un album di musica classica mischiata all’elettronica oggigiorno. Del passato non avrebbe senso parlarne in quanto gli Ulver, come ad ogni uscita, sono un gruppo nuovo e con questo bene in mente bisogna approcciarsi al disco.
Bene, detto ciò, “The Assassination of Julius Caesar” è l’ennesima dimostrazione infinita di classe e ispirazione. La dark wave ne fa da padrona, insieme ad inserti elettronici e a parti vocali mai presenti così tanto nei norvegesi. Lo si nota subito dal singolo apripista, nonché primo brano del disco, “Nemoralia”.

martedì 11 aprile 2017

MASTODON: Emperor of Sand (Review)


PROGRESSIVE/POST METAL
Un nuovo disco dei Mastodon è un evento mediatico che muove orde di giornalisti e fans in tutto il mondo, un importanza artistica che la band americana si è guadagnata negli ultimi 17 anni a furor di popolo, col sudore e la capacità di evolversi e di scrivere grande musica. Un evoluzione che iniziò con Blood Mountain (2006) prosegì col seminale Crack the Skye (2009), sino ad arrivare al controverso ma validissimo The Hunter (2011) e al più recente Once More Round The Sun (2014). Puntuali come un orologio svizzero a tre anni di distanza arriva questo nuovo Emperor of Sand, un lavoro capace di raccogliere tutto ciò che i Mastodon hanno seminato nel corso della loro carriera e di farlo rinascere a nuova vita, più forte e splendente che mai. Questo nuovo corso ha il pregio di correggere le piccole imperfezioni presenti nei precedenti lavori e di elevarle a nuovi standard qualitativi. Non c'è un solo punto debole all’interno di una tracklist che si erge in tutta la sua maestosità, raccontando le vicende alle quali l'ambizioso concept è legato. Emperor of Sand è una presa di coscienza, un viaggio interiore che si apre ai confini dell’anima intrappolata in un deserto che rappresenta una prigione dell'essere, dove la sabbia impersonifica lo scorrere del tempo di una persona condannata a morire. Un concept dallo spessore emotivo enorme, che pone le basi ad un approccio sonoro oscuro e melodico allo stesso tempo, facilitato dalla tecnica superlativa dei nostri, impegnati in composizioni mai così coese a livello strutturale.

SUMMONER: Il nuovo album fuori a Maggio

LA BAND

Ritornano gli americani Summoner (con membri di Doomriders, Plagues e Deafheaven) con la terza prova in studio dopo i primi due - buoni - vagiti iniziali. L'album si chiama Beyond The Realm Of Light, uscirà il 12 Maggio via Magnetic Eye Records e si fregia di sei nuovi brani. In basso potete trovare tracklist e copertina del nuovo disco.

lunedì 10 aprile 2017

DOOMMABEST ITALIA: PARTE 1

Benvenuti nella prima rubrica di Doommabestia interamente dedicata alle band italiane. Al fine di dar luce ai tantissimi gruppi nostrani che ci inviano i loro promo e vista l’impossibilità di poterli recensire tutti, abbiamo deciso di partorire DoommaBEST Italia, una rubrica in cui vi proponiamo quelle che a nostro modo di vedere sono le uscite discografiche più meritevoli. Il miglior modo per noi di dare il giusto risalto ad una scena che non sempre viene messa in evidenza come meriterebbe ed un occasione per regalare a voi lettori la possibilità di conoscere ottime band che meritano una chance. Buona lettura ed a presto con la seconda uscita di DoommaBEST Italia.

sabato 8 aprile 2017

MAGNOLIA STONE 2017: eventone in arrivo per l'estate

Stoners, doomsters e appassionati di heavy psych: segnatevi l'appuntamento sul vostro calendario, che promette di essere epico.
Il 1 agosto andrà in scena presso il Circolo Magnolia di Segrate (MI) il Magnolia Stone, serata con un cartellone eccezionale. Ci saranno infatti:
  • Elder (ricordiamo che a giugno esce il nuovo album, presto dettagli in merito)
  • Acid King (da quanto tempo non passavano da queste parti?)
  • Sasquatch
  • Child (preparatevi ad un'esplosione di blues)
  • King Buffalo
Già disponibili le prevendite, qui il link dell'evento.

MUTOID MAN: tutto pronto per il nuovo album

Gioite con noi: dopo aver avuto varie occasioni di vederli in azione qui in Italia in occasione del tour di Bleeder, quei mostri dei Mutoid Man hanno annunciato di aver ultimato il loro secondo LP.
In uscita il 2 giugno per Sargent House, il disco è intitolato War Moans ed è già disponibile copertina, tracklist e primo brano in anteprima (qui sotto).
Are you ready mutants?

TUBE CULT FEST 2017: il cartellone definitivo

Tutto pronto per la nona edizione del Tube Cult Fest, il festival più rumoroso dell'Adriatico, che si terrà 5 e 6 maggio presso lo Scumm di Pescara.
Le band che si esibiranno sono:
  • Monkey3
  • 1000mods
  • Vodun
  • Morkobot
  • Fuoco Fatuo
  • Sonic Wolves
  • Rabid Dogs
  • Noisepicker
  • Cachemira
  • The Clamps 
  • Dalila Kayros
  • Pater Nembrot 
  • Aikira
  • Herrgott Sakrament
A breve saranno disponibili ulteriori informazioni e biglietti per quello che si preannuncia come un appuntamento imperdibile!

giovedì 6 aprile 2017

PALLBEARER: Heartless (Review)

DOOM METAL
Finalmente uno dei dischi più attesi dell’anno, finalmente Heartless dei Pallbearer. La band in meno di cinque anni è diventata un nome di punta nella scena doom mondiale, raggiungendo un pubblico oltre i confini del metal grazie anche all’endorsement di corazzate mediatiche come Pitchfork, NPR e accoliti hipster al seguito. Cosa aspettarsi quindi dal disco che sancirà il grande successo planetario, supportato dalla promozione a livello mondiale del colosso Nuclear Blast?

lunedì 3 aprile 2017

LAMAGAIA: Lamagaia (Review)

KRAUTROCK/SPACE ROCK
Credo di aver già parlato in una precedente recensione di quanto l'effetto sorpresa riesca ad aumentare le sensazioni associate ad un'esperienza, positiva o negativa che essa sia. Prendiamo ad esempio i Lamagaia: band svedese scoperta grazie ad un link piombatomi praticamente tra capo e collo al loro primo album Lamagaius (2015), che mi ha praticamente lasciato estasiato del suo unico brano di quasi trenta minuti di durata. Davvero una chicca per tutti gli appassionati di sonorità craute e space rock in generale, l'ideale per parlarne con gli amici al baretto la sera e in più ammantati da quell'alone di anonimato ideale per farvi passare da grandi intenditori (ammesso e concesso che siano queste le vostre tipiche chiacchere da bar).

SATOR: firmano con Argonauta Records

I maestri italiani dello Sludge SATOR firmano per ARGONAUTA Records.
Nati nel 2013 con un background hardcore punk, i SATOR amano mescolare suoni pesanti e psichedelici.
Il seguito del loro acclamatissimo debutto (pubblicato da Taxi Driver Records e disponibile qui arriverà nei negozi in autunno su Argonauta Records.
L'album vedrà i SATOR al loro meglio con sonorità influenzate sia da band classiche che moderne: dai pionieri del doom e della kraut muzik allo sludge moderno e al post metal.

BLACKOUT: nuovo album in arrivo

A due anni dal loro disco omonimo, i terroristi sonori di Brooklyn Blackout stanno per tornare con una nuova formazione ed un nuovo album.
In uscita il 26 maggio per RidingEasy Records, il nuovo album The Horse sarà composto da otto nuovi brani e vedrà il debutto del nuovo batterista Adam Taylor.
Copertina, tracklist e prima anteprima qui di seguito.

KAL-EL: copertina e tracklist di Andromeda

Gli Stoner Rockers norvegesi KAL-EL svelano copertina e tracklist del loro nuovo album "Astrodoomeda".
La band dichiara: "A nostro modesto parere, sentiamo che la band si è evoluta anni luce con questo disco, che è anche il più pesante e più curato lavoro che abbiamo realizzato fino ad ora. C'è ancora molto spazio per i Kal-El da esplorare, ma per ora ci accampati nella galassia di Astrodoomeda".
"Astrodoomeda", mixato e masterizzato ai Caliban Studios (Kvelertak, Mayhem, Gluecifer) verrà pubblicato in CD/DD da ARGONAUTA Records il 25 agosto 2017.

giovedì 30 marzo 2017

CRANIAL: Dark Towers/Bright Lights (Review)

POST METAL/SLUDGE
Partiamo innanzitutto col fare un plauso ai Cranial per essere riusciti in tempi rapidissimi a dare un seguito al loro ottimo EP d'esordio (qui recensito) senza costringerci ad una lunga attesa prima di poter ascoltare il loro nuovo repertorio. Per chi non li avesse ancora sentiti menzionare, trattasi della nuova band di Michael Melchers, ai tempi chitarrista degli Omega Massif, gruppo alfiere del post metal tedesco autore di due autentici capolavori del genere come Geisterstadt e di Karpatia (fate a voi stessi un favore e recuperateli se non li conoscete). In seguito al loro scioglimento, il buon Michael si è rimboccato le maniche e ha cominciato a reclutare i complici per la sua nuova avventura musicale.

martedì 28 marzo 2017

TY SEGALL: Ty Segall (Review)

GARAGE
Ma come fa quel diavolo di Ty Segall ad essere così prolifico e mantenere sempre un livello qualitativo sopra la media? Me lo chiedo da diverso tempo oramai, pensando che purtroppo prima o poi una cocente delusione me la regalerà anche lui, ma tutti gli anni vengo prontamente – e sono felicissimo di ciò - smentito da questo artista stratosferico.
Ho una profonda ammirazione per questo funambolico folletto statunitense, capace negli anni di rimanere sempre fedele a delle linee guida che sono il suo trademark, riconoscibile tra mille chitarre fuzz o fra altrettante linee vocali, senza per questo rimanere sempre uguale a se stesso.
Se si pensa solo ai suoi dischi da solista, siamo a nove in dieci anni di attività, dieci su dieci se contiamo Slaughterhouse uscito col moniker Ty Segall band, ma poi considerando tutti i suoi progetti paralleli (fra tutti gli enormi Fuzz), i live album, quelli di demo e chi più ne ha più ne metta, siamo davvero ad un numero oramai incontrollabile. Una marcia inarrestabile che non accenna a fermarsi nemmeno con l’ultima, omonima fatica.

MOONBOW: Copertina e tracklist del nuovo album

LA COPERTINA DEL DISCO

Esce il 21 Aprile via Ripple Music il nuovo album dei Moonbow dal titolo War BearQUì è possibile ascoltare la titletrack in streaming. Di lato potete vedere la copertina del disco, in basso trovate la tracklist.

BEACHES BREW: Annunciata la line up finale

IL POSTER DELL'EVENTO
Bronson produzioni e Belmont Bookings prentano la line up finale del Beaches Brew 2017, festival gratuito in scena dal 5 all'8 Giugno a Marina di Ravenna. 












June 5 - Harbour Stage + Marina di Ravenna
Kikagaku Moyo
Operators
Mandolin Sisters
Altin Gün

June 6 - Hana-bi
King Gizzard & the Lizard Wizard
King Khan & the Shrines
The Coathangers
Death Valley Girls
Lame
The Devils

ARGONAUTA FEST: Nuove band annunciate

IL POSTER DELL'EVENTO
Ecco svelate tre aggiunte all’Argonauta Fest, dopo l’annuncio degli headliner parigini EYES FRONT NORTH, dei fiorentini NUDIST e dei romani DUSTRIDER.
Da Genova i NAAT, autori di un Post Metal "d'assalto". Da Cuneo i THEBUCKLE, che strizzano l'occhio a certo Hard Rock con venature Punk. Infine da Torino i NO GOOD ADVICE, Stoner Rock all'ennesima potenza. La terza edizione dell’Argonauta Fest si terrà sabato 13 maggio 2017 con una formula interamente rinnovata. Visti infatti gli ottimi riscontri delle due passate edizioni, si inizierà già nel pomeriggio a partire dalle 17.
Otto band del roster Argonauta Records si esibiranno sul palco delle Officine Sonore di Vercelli, alternando sonorità che spaziano dallo Stoner al Post Metal, fino ad abbracciare territori Sludge Doom.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...